CULTURA EDIFICI STORICI

LAUS: Los Angeles Union Station tra storia e modernità

Cropped Union Station Laus.jpg

Situata nell’angolo nord est di Downtown è la ferrovia principale della città. Pendolari che ogni giorno affollano la stazione districandosi tra treni e metro. Un importante punto di riferimento capace di offrire servizi di trasporto quotidiano. Ma la LAUS non è solo garanzia di collegamenti sul territorio. Conserva infatti un valore storico ben visibile agli occhi. Lasciamoci allora guidare in un breve viaggio alla scoperta dell’antica Los Angeles Union Station.

LAUS: agli albori

Conosciamo la storia di Los Angeles, del piccolo insediamento fondato dagli spagnoli che già a fine ‘800 vide un progressivo sviluppo. La crescita si fece ancora più evidente nei primi del ‘900. Importante infatti fu il boom demografico che interessò gli anni ’20. L’aumento della popolazione portò con sé diverse necessità tra cui certamente un sistema di infrastrutture. Così iniziarono i lavori per la costruzione di una stazione sotto la guida progettuale di John e Donald Parkinson. Battezzata originariamente “Los Angeles Union Passenger Terminal”, l’inaugurazione ebbe luogo in un momento critico della storia mondiale. Era il maggio 1939 e per molti Paesi europei, qualche mese dopo, avrebbe avuto inizio la seconda Guerra Mondiale. Una “coincidenza” che diede sin da subito alla nascente ferrovia un compito aggiuntivo. Quello di servire come mezzo di spostamento per le truppe militari.

LAUS. Immagfine della sala d'attesa della Los Angeles Union Station in cui spiccano pavimenti, pareti e sedute in stile antico

Ma che aspetto aveva la stazione anni ’30? Lo stesso che preserva ancora oggi e che genera un insolito contrasto con la metropoli moderna! Stile coloniale rivisitato, quello che passa sotto il nome di Revival Missionario. Un’allusione alle architetture dei colonizzatori spagnoli in voga già a fine ‘800. Ma anche una fusione con un movimento in linea con gli anni ’30 e ’40 del ‘900: l’Art Déco dalle funzionali forme geometriche. Che dire poi degli interni? Pavimenti in cotto e pareti in travertino a recuperare il gusto della tradizione passata. Ma anche un’introduzione alle modernità come dimostrano le prime piastrelle acustiche. Accanto alla stazione sale d’attesa e spazi esterni vivacizzati da giardini in cui si riconosce il gusto del paesaggista Tommy Tomson. Aranci, palme e magnolie animano i parchi che fanno da cornice alla stazione.

Cos’è cambiato oggi?

Se sulle prime la stazione era un’impellente necessità, successivamente le cose cambiarono e anche piuttosto in fretta! L’avvento del sistema autostradale, che interessò i decenni subito seguenti la Seconda Guerra Mondiale, portò ad una riduzione del traffico su rotaia. Così già negli anni ’50 e ’60 il trasporto su gomma passò in vantaggio. Finché una controtendenza ribaltò nuovamente la situazione. La LAUS trova in tempi più recenti una nuova vita grazie al crescente utilizzo di Amtrak. Di cosa si tratta? Nato nel 1971 Amtrak è il “nuovo” trasporto extraurbano degli Stati Uniti. Un fondamentale sistema di collegamento tra città degli USA capace di coprire lunghe distanze.

LAUS. Immagine del tabellone orario digitale della Los Angeles Union Station

Accanto alla rete ferroviaria non può ovviamente mancare la metro. Tre linee metropolitane battezzate, così come vuole la tradizione, con il nome di tre colori: red, purple e gold line. Ma non finisce qui. Se pensate che la stazione sia solo luogo di via vai per viaggiatori vi sbagliate. Nelle sale d’attesa sono state girate le scene di diversi film quali “Blade runner”, “Speed”, “Drag me to Hell” e persino “ Chances”, singolo dei Backstreet Boys. Grazie agli spazi antichi che ancora oggi caratterizzano la stazione diversi registi hanno scovato nella stessa ambientazioni adatte per le loro pellicole. La LAUS continua ad essere oggi un evidente esempio di testimonianza storica in grado, nonostante il suo aspetto antico, di rispondere alle esigenze di una società “che corre ogni giorno sempre più veloce”.

Sabrina Cernuschi

Autore: Sabrina Cernuschi

Laureata in Scienze Storiche lavoro da anni nel campo della didattica culturale. Amo curiosare dietro i perché delle cose per scoprirne le origini, le storie e rimanerne entusiasta un po’ come capita ai bambini quando esplorano! Per questo prediligo scrivere articoli a tema cultura: sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo su cui indagare!
LAUS: Los Angeles Union Station tra storia e modernità ultima modifica: 2019-07-02T10:30:58-04:00 da Sabrina Cernuschi

Commenti

To Top