ITINERARI LUOGHI DI RITROVO

Santa Monica: la gioviale e accogliente sorella minore di LA

Molo S. Monica al tramonto

Un’ importante località turistica resa nota grazie al piccolo e al grande schermo. Le sue spiagge, i suoi moli sono cosa popolare. I numerosi alberghi, i panorami, la leggendaria Route 66, le attrazioni. Definita anche la sorella minore di Los Angeles nonché punto di richiamo della West Coast. È Santa Monica, allegra e solare località che ha segnato un’epoca.

Santa Monica: gli aspetti più famosi

È una fra le città della Great Area di LA. Con i suoi 90 mila abitanti è sicuramente tra le più popolate. Tutti la ricordiamo soprattutto come fulcro del turismo. Tantissimi infatti gli hotel pronti ad accogliere i numerosi visitatori che riempiono le sue spiagge. Qual è la particolarità di questa città? Perché è tanto amata dai vacanzieri? Forse la risposta si colloca proprio nel sentimento cui Santa Monica si ispira. Un senso di spensieratezza, libertà, semplicemente di svago. Una località dove andare “leggeri”, lasciando a casa il bagaglio dei pensieri, dei problemi. Il suo sviluppo inizia negli anni ’80. È infatti in quel periodo che spopolano le serie TV, tanto amate dagli allora ragazzini, che ce la fanno conoscere. Prima fra tutti Baywatch.

Santa Monica. La colorata ruota panoramica si affaccia sulle sfumature di un cielo e di un mare grigio lungo il molo di S. Monica

Protagonista di numerose riprese è il suo molo, il Santa Monica Pier. Tanto famoso che chiunque si rechi qui non può mancare di visitarlo. Portato alla ribalta grazie ai telefilm degli anni ’80  e ’90, il molo è in realtà opera di una costruzione più lontana nel tempo. Nasce infatti nel 1908 e piano piano si popola di bar, ristoranti, chioschi ma anche di spettacolari attrazioni. Con il suo aspetto giocoso, tondo  e imponente, costituisce il sogno di molti bambini ma anche di tanti adulti. È la ruota panoramica, rimodernata più volte nel corso degli anni, compie i suoi giri sullo sfondo di un cielo al tramonto o sulle luci notturne che sbrilluccicano sul mare. Oltre il molo, la splendida spiaggia di Santa Monica. Ampia ed estesa per ben 5 km diventa luogo adatto per le passeggiate. Ma anche meta per liberare la mente e fare della sana meditazione nelle ore in cui la spiaggia è ancora deserta.

Non solo moli e spiagge

Oltre al mare Santa Monica offre diversi spunti di intrattenimento. Tra questi, per esempio, un luogo divertente quanto istruttivo per i più piccini. È il Pier Aquarium, un centro zoologico di modeste dimensioni in cui conoscere le creature che abitano gli ambienti sottomarini. Spostandosi verso l’entroterra si possono seguire itinerari che permettono di scoprire aspetti differenti della stessa città. Da un lato un percorso storico-culturale. Quello della City Hall, legato ai natali di Santa Monica dove scovare monumenti, il vecchio municipio e tanto altro. Non va dimenticato infatti che anche questa località, esattamente come Los Angeles, ha un’origine europea. Lo stesso nome ce ne dà conferma. Nel lontano ‘700 l’arrivo qui di esploratori e missionari della penisola Iberica portarono alla diffusione di toponimi ispirati alla religione cattolica. Diverso invece il tour lungo la Third Street Promenade.

Santa Monica. Scacchiera in primo piano con giganti scacchi di colore bianco è poggiata su di un prato

Un’area totalmente pedonale lungo la via della moda dove lasciarsi andare in qualche acquisto nei tanti negozi che animano la passeggiata. Non mancano anche le zone verdi, come il Chess Park. Un nome che evoca gli scacchi. Si tratta di un parco davvero speciale! Qui ogni elemento di arredo è a tema, integrando le scacchiere alla natura che le ospita. Un giardino per gli appassionati del genere che qui si riuniscono per sfidarsi in strategiche partite! Infine le gallerie d’arte e i musei. Esempi ne sono il Museum of Flying, il Bergamot Station Art Center, ma soprattutto l’Angels Attic Museum. È in quest’ultimo che si trova la ricca collezione di bambole che delinea la storia del giocattolo statunitense. Una città che offre di tutto: storia, arte, insoliti parchi ma anche i famigerati moli e le spiagge. Un luogo ricco di spunti dove svuotare la mente e lasciarsi liberamente trasportare dagli stimoli offerti dalla celebre località.

Sabrina Cernuschi

Autore: Sabrina Cernuschi

Laureata in Scienze Storiche lavoro da anni nel campo della didattica culturale. Amo curiosare dietro i perché delle cose per scoprirne le origini, le storie e rimanerne entusiasta un po’ come capita ai bambini quando esplorano! Per questo prediligo scrivere articoli a tema cultura: sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo su cui indagare!

Santa Monica: la gioviale e accogliente sorella minore di LA ultima modifica: 2019-04-17T13:44:55-04:00 da Sabrina Cernuschi

Commenti

To Top