NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itLosAngeles

ARTE SPORT

Toro scatenato, la cruda storia di Jack LaMotta

Toro scatenato - Robert De Niro

Toro scatenato, ispirato dall’autobiografia del pugile Jake LaMotta, è un film quasi interamente girato in bianco e nero negli “Studios” californiani. Si tratta forse di una delle opere più importanti di Scorsese, con Robert De Niro. De Niro interpreta il pugile peso medio italo-americano LaMotta, brusco e paranoico, cresciuto nel Bronx. Si allena tenacemente per raggiungere i vertici del pugilato, per poi subire una vera caduta dall’Olimpo. L’interpretazione è considerata una delle più intense della storia del cinema.

Toro scatenato

Il ruolo del fratello-manager di Jake, Joey, è di Joe Pesci. Per questa interpretazione, Pesci fu candidato all’Oscar come miglior attore non protagonista. Nel 1990 il film è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. LaMotta è decisamente un combattente.
All’inizio Jake è sposato, ma poco dopo, il suo matrimonio fallisce. Contemporaneamente LaMotta sale i gradini del mondo del pugilato, anche se con una certa fatica poiché all’inizio non vuole mettersi sotto la protezione di alcuni influenti personaggi del quartiere. Alla fine, dopo alcuni match, e varie peripezie, Jake arriva a contendere il titolo al campione del mondo dei pesi medi. La sua vita comincia a essere costellata da grossi problemi, prima quelli di peso, che deve mantenere per poter combattere, poi quelli familiari.

Toro scatenato - Benvenuti E Jacke Lamotta
fonte foto – Wikipedia – pubblico dominio -Benvenuti con LaMotta

Epica, incredibile in quel bianco e nero, la parabola discendente di LaMotta investe anche lo sport; e presto perde il titolo con il suo acerrimo rivale Sugar Ray Robinson. LaMotta comincia a ingrassare fino a ritirarsi dall’agonismo dopo pochi anni. De Niro dovette aumentare di circa 30 chili, per poi subire un dimagrimento e una ricostruzione muscolare che gli dessero il fisico di un pugile. LaMotta non riesce a condurre una vita serena, compra e gestisce un locale omonimo, trascorrendovi molto tempo, dandosi al divertimento. Vicki decide di divorziare e portarsi via i figli. Jake, rimasto solo, si dedica al suo night club, ma presto subentrano problemi economici e legali. Un’accusa di sfruttamento della prostituzione lo incastra. Per racimolare soldi e mettere tutto a tacere spacca anche la sua cintura di campione del mondo per venderne le gemme. Ma finisce in prigione, dove libera la sua rabbia contro le pareti.

toro scatenato - Scorsese ad una mostra

Robert De Niro e Jake LaMotta

Il progetto di “Toro scatenato” fu presentato a Martin Scorsese proprio dal suo amico e collaboratore Robert De Niro. Aveva scoperto il libro di memorie di LaMotta e voleva a tutti i costi avere la parte da protagonista. Scorsese riuscì quindi a mantenersi fedele all’idea di riprese della biografia, che facessero vedere la violenza di ogni singolo pugno nel quadrato. La rozzezza e la crudezza della “nobile arte” emergono. Ogni singolo combattimento si presenta inoltre diverso dagli altri, poiché riflette i vari stati mentali di LaMotta durante i combattimenti. Il film appare come una specie di testamento artistico, degna cornice di un autore che aveva già dato alla luce opere notevoli. Comunque Scorsese visse il film come una sorta di rinascita cinematografica.

Gli stornelli fiorentini di Carlo Buti

Alcuni critici videro nell’opera una prova di autocompiacimento della bravura di Robert De Niro e Martin Scorsese. Tuttavia, il riscatto di Toro scatenato arrivò verso la fine degli anni ottanta, quando, oltre ad aver consolidato la sua reputazione come classico, il film fu spesso votato dai critici come il migliore del decennio, e come uno dei migliori film americani di sempre. Interessante che nella pellicola, quando Jake infine porta Vicky a casa del padre, si sente la canzone. Parliamo di “stornelli fiorentini” di Carlo Buti, ma nel cd della colonna sonora è invece presente “stornellata fiorentina” col titolo errato.

Toro scatenato, la cruda storia di Jack LaMotta ultima modifica: 2020-04-28T04:23:41-04:00 da Simona Aiuti
To Top