ARTE NOI

Dino De Laurentiis da King Kong a Serpico a Los Angeles

Dino De Laurentiis - Dino De Laurentiis

Dino De Laurentiis è stato uno dei “re” di “Hollywood”, un vero monarca, che dopo aver fatto grandi cose in Italia, ha conquistato Los Angeles.

Dino De Laurentiis - Gorilla

Produttore estremamente prolifico, vanta al suo attivo, non solo centinaia di film, ma il merito di aver fatto cultura e la storia del cinema.

Dino De Laurentiis

Dino De Laurentiis forse è stato uno dei produttori che ha sbagliato meno e ha avuto più fiuto non solo negli affari, ma nello scovare “il talento”. Nato a Torre Annunziata nel 1908, con la “verve” e lo smalto un po’ artigianale tipico napoletano, si è fatto strada nel cinema da pioniere.

Dino De Laurentiis - Toto
fonte – wikipedia

Giovanissimo si trasferisce a Roma pensando di fare l’attore, ma cambia subito idea, comincia a produrre, e nel giro di qualche anno intraprende una strada che gli porterà tanta fortuna. Diventa produttore della Lux film, e inizia a imporre la sua intuitività nella scelta dei copioni. E’ De Laurentiis che produce “Napoli milionaria” di Eduardo De Filippo, “Miseria e nobiltà”, e “La grande guerra” di Mario Monicelli. Il produttore di Torre Annunziata sposa il progetto di “Riso Amaro” con la splendida Silvana Mangano, che poi diventerà sua moglie.

Serpico

Si dice che quando rientrava, a casa, si gettava quasi ai piedi della moglie dicendole quanto fosse bella, baciandola su una guancia. Dal 1948 De Laurentiis costituisce con Carlo Ponti la Ponti-De Laurentis con studi propri, producendo il primo film a colori italiano, ovvero “Totò a colori”. Una delle prerogative del grande produttore italiano, è stata sempre l’innovazione e l’entusiasmo che l’hanno accompagnato per novant’anni.

locandina di Serpico

Importante poi anche il sodalizio con Federico Fellini, che girerà con lui “La strada” e “Le notti di Cabiria”, entrambi Oscar come miglior film straniero. Il boom economico porta anche un grande successo internazionale del Cinema italiano e Hollywood spalanca le porte a Dino De Laurentiis. Il neorealismo nasce quasi per caso, ma diventa un vestito dell’Italia di quel periodo e i produttori cavalcano l’onda. L’industria italiana cinematografica non aveva fondi per grandi “studios”, e si doveva girare per strada!

King Kong

De Laurentiis non si ferma, e produce “Guerra e pace”, “Barabba”, “II giustiziere della notte”, “La Bibbia”, e “I tre giorni del Condor”. Si girano anche il “Bounty” con Mel Gibson, “Lo sbarco di Anzio” e “Conan il barbaro”, ma anche i remake di “King Kong”; “L’anno del dragone” del geniale Michael Cimino, e “Hannibal” di Ridley Scott, continuazione dell’altrettanto famoso “Il silenzio degli innocenti”– con Anthony Hopkins. Uno dei capolavori resta “Serpico”, con Al Pacino.

Dino De Laurentiis Beverly Hills

Il produttore di origini campane, supera la più grande delle tragedie, la morte dell’amato figlio per un incidente. Tuttavia il matrimonio non regge e la coppia si separa. Inarrestabile, De Laurentiis costruisce gli studi di Dinocittà nei dintorni di Roma, divenuta la sede di tantissime pellicole di prestigio internazionale. Negli anni ‘70 il cinema italiano viene penalizzato dalla legge; che concede i sussidi solo ai film con il 100% di produzione italiana.

Dino De Laurentiis e Martha Schumacher

Dino si trasferisce definitivamente negli Stati Uniti e ancora una volta fa centro, rappresentando l’Italia a Los Angeles, stabilendosi a Beverly Hills. Nel 1990 già avanti con gli anni, sposa Martha Schumacher con la quale produce ancora film di successo, ed è ancora candidato all’oscar. Restano sessant’anni di carriera da vero imperatore, che guardava negli occhi da pari a pari i giganti americani.

locandina di flash gordon
fonte – Mondofox

Trentatré candidature all’oscar, e più di cinquantanove premi internazionali vinti, sono coronati il 25 marzo 2001 con l’Oscar alla carriera. Dino De Laurentiis si è spento il giorno 11 novembre 2010 a Los Angeles, all’età di 91 anni, lasciando a noi un patrimonio cinematografico inestimabile.

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi. La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.
Dino De Laurentiis da King Kong a Serpico a Los Angeles ultima modifica: 2019-07-23T09:00:46-04:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top